Steroidi: cosa sono, tipologie, utilizzi ed effetti collaterali

L’ottimizzazione dell’immagine corporea (cognizione/distorsione) migliorerebbe la percezione in quelli a rischio di abuso di AAS. È stato preso anche in considerazione il livello di serotonina (5-HT) suggerendo che i maschi con basso livello di 5-HT siano più aggressivi in ​​un contesto minaccioso quando provocati. Nel test di intrusione di coppia residente, il testosterone ha aumentato notevolmente l’aggressione, suggerendo che in un contesto ad alta minaccia l’aggressione è mediata in primo luogo dagli AAS, superando altresì il comportamento di congelamento indotto da bassa serotonina.

  • T può essere prodotto farmaceuticamente da androstenolone ( 5 ,figura 2) mediante riduzione del 17-carbonile e ossidazione del 3-ossidrile con l’uso dei necessari gruppi protettivi.
  • Gli steroidi anabolizzanti, cioè, vengono nascosti all’interno di flaconcini che ufficialmente contengono integratori in grado di migliorare la forma fisica, il recupero post-allenamento e la prestazione sportiva.
  • Gli steroidi anabolizzanti sono sostanze d’abuso che diventano tali tramite una fase iniziale di uso strumentale.
  • Finasteride e dutasteride ( 67 e68 ,Figura 12) sono entrambi inibitori della 5α-reduttasi derivati ​​da 4-aza che trovano impiego nel trattamento del cancro alla prostata e della prostata ingrossata (iperplasia prostatica benigna).
  • La loro assunzione da parte di chi pratica sport a livello agonistico, tuttavia, è considerata doping.

Questo estere decanoato conferisce alla preparazione una durata d’azione di circa tre settimane dopo l’iniezione. È stato dimostrato che il Deca-Durabolin ha un’azione positiva sul metabolismo del calcio del quale favorisce l’assorbimento intestinale. Pazienti che partecipano a competizioni disciplinate dall’Agenzia mondiale antidoping (WADA) devono consultare il codice WADA prima di usare questo medicinale in quanto Deca-Durabolin può interferire con i test antidoping. L’uso improprio di steroidi anabolizzanti per migliorare la capacità nello sport comporta gravi rischi per la salute e deve essere scoraggiato. Non è sicuramente questa la sede per fare una lezione di endocrinologia, anche perché non è il mio campo/competenza, cercherò quindi di trattare l’argomentoin maniera e linguaggio semplici e diretti. Vorrei innanzi tutto ricordarti che non parliamo degli steroidi anabolizzanti prodotti naturalmente dall’organismo (endogeni), ma parliamo di farmaci ottenuti sinteticamente che sono stati creati per delle patologie, che vengono utilizzati in campo medico e vengono quindi introdotti nell’organismo in maniera esogena.

1500 controlli all’anno da parte della vigilanza sul doping

Fattori prognostici sfavorevoli nel lungo termine sono rappresentati dal controllo non ottimale della malattia, esordio in età pediatrica, presenza di cirrosi, episodi ripetuti di riesacerbazione, razza nera, concomitanza di altra patologia epatica (virale, metabolica, autoimmune biliare). Il rischio di carcinoma epatocellulare è aumentato nel paziente con EAI e cirrotico, anche se in maniera molto meno significativa che nelle cirrosi virali o dismetaboliche. Naturalmente, tutto dipenderà dal tipo di steroide utilizzato e dalle dosi somministrate, ma dosi elevate e frequenti  causano solo lo sviluppo di effetti avversi, come la caduta dei capelli in questa occasione . La terapia sostitutiva di testosterone può causare l’insorgere di acne, crescita del seno (ginecomastia), diminuzione del colesterolo HDL e un aumento della concentrazione dei globuli rossi. In ambito sportivo gli steroidi anabolizzanti vengono soprattutto utilizzati nel body building e negli sport di potenza (lotta, sollevamento pesi, sprint ecc.) e, anche se meno frequentemente, in quelle discipline che abbinano la forza alla resistenza (calcio, rugby, tennis). Specificando su Google “steroidi anabolizzanti on line contrassegno”, le prime dieci posizioni banalizzano i terribili effetti collaterali che queste sostanze possono avere.

  • L’uso di steroidi anabolizzanti può causare la mascolinizzazione nei bodybuilder femminili che porta ad un ingrossamento del loro clitoride che è una forma di organomegalia nota come “clitoromegalia”.
  • Molti degli steroidi in venditaacquistati nei negozi di salute e fitness online vengono metabolizzati dai reni e dal fegato.
  • • abbreviare le ricadute e ridurre la loro gravità (corticosteroidi), • prevenire le ricadute e prevenire o ritardare la progressione della malattia (Disease Modifying Therapy, DMT, trattamenti modificanti la malattia).
  • La risposta a questo quesito va ricercata approfondendo il rapporto tra il bodybuilder e il suo corpo.

Assunti a dosi superiori ai livelli normali dell’organismo i corticosteroidi sopprimono l’infiammazione, permettendo così di ridurre i segni e i sintomi di stati infiammatori dovuti ad esempio ad artrite ed asma. Quando si tratta di prepararsi per eventi sportivi come sport di forza e prestazioni, come bodybuilding, strongman e powerlifting, l’AAS può essere utilizzato per aumentare il peso corporeo, ridurre il grasso corporeo in eccesso, costruire massa muscolare scheletrica magra e migliorare le prestazioni complessive. Crescita muscolare, forza, recupero e performance atletiche possono essere sostenute da altri modulatori ormonali come lo ZMA. Si tratta di un integratore in grado di combinare zinco monometionina-aspartato, magnesio aspartato e vitamina B, e spingere la produzione endogena di testosterone, soprattutto la “quota libera”, ovvero la frazione non legata a proteine SHBG. Queste tendono a disattivare le proprietà anaboliche del testosterone, connesse a libido, vigore sessuale, resistenza psicofisica e tono muscolare. Lo ZMA, inoltre, interviene anche sui livelli di IGF-1, il fattore di crescita insulino-simile, fondamentale in relazione ai condrociti che modulano la formazione di cartilagine, fibroblasti e altri tessuti, compresi quelli muscolari.

Utilizzo[modifica modifica wikitesto]

L’attività orale può anche essere raggiunta mediante l’introduzione del gruppo 17α-alchilico (come si vede nel metiltestosterone). Questa modifica porta a un metabolismo ridotto nel fegato e a una maggiore biodisponibilità, ma aumenta anche l’epatotossicità [17 , 18 ]. Methandriolo ( 9 ,Figura 3) è disponibile sia in forma orale che iniettabile come esteri dipropionato, propionato e bisenanthoil acetato. È stato utilizzato quasi esclusivamente nel trattamento del cancro al seno nelle donne [ 19 , 20 ]. L’influenza degli ormoni androgeni sullo sviluppo del cancro è anche sostenuta da diversi modelli animali. In studi preclinici è stato dimostrato che la somministrazione di androgeni per lungo tempo ad alte dosi, in combinazione con cancerogeni, provoca l’insorgenza di tumori alla prostata [9], mentre in associazione a estrogeni può causare il carcinoma della mammella [10].

L’obiettivo di questo studio è stato indagare la mortalità e la morbilità tra gli utenti di steroidi androgeni (AAS). Una pericolosa conseguenza dell’assunzione di anabolizzanti può essere la formazione di depositi (placche) che induriscono le pareti delle arterie (arteriosclerosi). A causa del peggioramento del tasso di lipidi nel sangue, questo non è più in grado di scorrere liberamente nelle arterie. Aumenta così il pericolo di un’occlusione delle arterie, che può dar luogo a un ictus o a un infarto cardiaco. Molte piante produttrici di steroidi meno conosciute sono occasionalmente commercializzate come booster di T, come la damiana ( Turnera diffusa ; Passifloraceae) o il ginseng malese ( Eurycoma longifolia ; Simaroubaceae).

I Rischi per la Salute e le Implicazioni a Lungo Termine

Alcuni atleti, culturisti e altri abusano di questi farmaci nel tentativo di aumentare le prestazioni e/o migliorare il proprio aspetto fisico. Ma li usano anche per altre condizioni, ad esempio per stimolare la crescita muscolare di persone affette da alcuni tipi di cancro o dalla sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS). Un altro articolo della stessa istituzione ha valutato il ruolo del testosterone sull’infiammazione della prostata indotta da una dieta ricca di grassi in un modello di coniglio. Gli autori hanno scoperto che l’integrazione di testosterone ha normalizzato i cambiamenti infiammatori nella prostata inibendo la differenziazione della fibrosi e dei miofibroblasti.

L’uso di steroidi anabolizzanti può anche essere vietato da organizzazioni sportive a causa dei loro effetti sulle prestazioni. L’utilizzo di steroidi anabolizzanti aumenta anche il rischio di infortuni, dato che l’incremento di forza e massa muscolare è superiore rispetto all’irrobustimento dei tendini, la cui resistenza, secondo alcuni studi, tenderebbe addirittura a diminuire. I sintomi di questa cosiddetta virilizzazione sono una statura maschile, tratti del volto maschili, acne, crescita della barba, una voce profonda dovuta all’ingrossamento https://napce.fr/wp-content/pages/controindicazioni-e-possibili-effetti-collaterali-del-clenbuterolo_4.html della laringe, disturbi del ciclo mestruale e una clitoride ingrossata (irreversibile). I seni possono atrofizzarsi, perché il tessuto adiposo viene improvvisamente distribuito in modo completamente diverso e aumenta il rischio di ammalarsi di cancro alla mammella. In tal modo, la somministrazione di steroidi anabolizzanti provvede a rendere positivo il bilancio dell’azoto con l’effetto di aumentare la massa muscolare, di abbreviare il tempo di rigenerazione, di aumentare la decomposizione dei grassi (lipolisi) e infine di aumentare il rendimento.

Il rientro nella norma sia delle transaminasi che delle IgG entro i primi 6 mesi di trattamento rappresenta l’obiettivo terapeutico ottimale, associato ad una prognosi eccellente, con ridotto rischio di progressione della malattia epatica (10). L’epatite autoimmune (EAI) è una malattia infiammatoria del fegato ad andamento cronico su base immuno-mediata, ad eziologia tuttora sconosciuta, innescata da fattori eterogenei (infezioni virali, farmaci, vaccini, ecc.) in soggetti geneticamente predisposti. Molte persone tendono ad abusare di farmaci anabolizzanti , perché sono davvero utili per curare disturbi ossei, anemia, post operatori e muscoli. Tuttavia,  non sono consigliati nel campo del bodybuilding o dello sport , in quanto sono la principale causa di effetti collaterali dannosi. Atleti e bodybuilder ricorrono spesso a supporti integrativi in grado di massimizzare la costruzione di massa muscolare.

I culturisti che si iniettano il GH, per evitare l’iperglicemia assumono anche l’insulina, questo perché il corpo utilizza sempre meno zuccheri che andranno ad accumularsi nel sangue. Anche se non è la norma, posso dire di aver sentito molti bodybuilder e altri atleti con questa problematica…anche se avevano eseguito solo due cicli di steroidi. Nel 2015 è stata fatta una classifica dal “Movimento per un ciclismo credibile” e lo sport più drogato in assoluto è risultato l’atletica leggera (la Russia in testa alla classifica, ma questo c’era da aspettarselo)…pensa un po’ che il ciclismo è solo al 5° posto. I diversi steroidi si differenziano per la presenza o l’assenza degli atomi di carbonio identificati dai numeri da 18 in su, e per i gruppi funzionali presenti sul resto della struttura. La depressione è un disturbo psichico caratterizzato da un eccessivo abbassamento del tono dell’umore con perdita di energia e vitalità.